Samuele Polenta

Samuele Polenta

Landing Page AdWords

landing page adwords

5 Elementi di Successo per creare Landing Page per AdWords

"La metà dei soldi che spendo in pubblicità è sprecato; il guaio è che non so quale metà". La citazione di John Wanamaker è citata così spesso che è diventata luogo comune. Se si guarda a un account AdWords ben organizzato ma che ha problemi di conversione, nel 99% dei casi, la Landing Page è il problema. Spendere soldi per portare traffico a pagine che non convertono è solo uno spreco di denaro.
I 5 elementi di un successo di una Landing Page:

  1. la tua Unique Selling Proposition (USP) • Il titolo principale • Un titolo di supporto
  2. Dimostrazione pratica • Le immagini e video che mostrano a cosa serve e come fare.
  3. I benefici della tua offerta • Un riassuntivo elenco puntato di benefici
  4. Prova social (Testimonianze o recensioni)
  5. Un solo obiettivo di conversione

I pilastri del successo

Pilastro 1: Corrispondenza fra Call to Action dell'annuncio e Call to Action della Landing Page.
Pilastro 2: Il Rapporto Attenzione (rapporto tra azioni di distrazione nella pagina e azione desiderata).
Una homepage ha in genere circa un rapporto 40: 1, il che significa che ci sono 39 azioni di distrazione e 1 azione desiderata.
Una pagina di destinazione focalizzata invece ha un rapporto attenzione di 1: 1.
Un invito all'azione, un collegamento.

La legge del contesto

Una parte enorme di ciò che rende AdWords come un potente strumento di marketing è che da le giuste informazioni all'utente in tempo reale.
Questo è il "contesto", e comprendere questo può fare la differenza tra successo e fallimento. In particolare, possiamo imparare attraverso il contesto utente:
• l'intenzione dell'utente tramite le frasi che utilizza;
• che dispositivo utilizza;
Molti marketers saltano direttamente al design per migliorare la conversione di una Landing Page che ha dei problemi.
Il design è molto importante, ma per AdWords hanno più valore altri aspetti che vengono ignorati troppo spesso..come le intenzioni di ricerca.
Ad esempio, pensiamo ad un utente in cerca di un nuovo paio di scarpe da corsa. Se l'utente cerca "scarpe da running", il suo intento è probabile raccogliere informazioni che non necessariamente porteranno all'acquisto mentre se l'utente cerca "scarpe da running Nike economiche", la query indica chiaramente sia una preferenza di brand che la predisposizione all'acquisto se trovate ad un prezzo accettabile
Conoscere i diversi intenti, fa si che sia possibile gestirli in modo diverso nelle nostre campagne AdWords.

Collegamento intento utente a Landing Page

E 'importante organizzare le campagne non solo per i tipi di prodotto o servizio, ma anche per questo intento percepito dall'utente. Con le pagine di destinazione giuste,
ci si può collegare con questi visitatori meno decisi e "nutrirli" attraverso il loro processo decisionale.
Le parole che mostrano intento di conversione sono la risorsa più importante, ma sono tipicamente di scarso volume di ricerca e altamente competitive.
Perciò guardare più in là del tipico intento di ricerca fa la differenza.
Includere criteri decisionali come la dimensione, il colore, il modello o qualificazioni di prezzo, rendono le tue keywords meno costose a parità o quasi di potere decisionale dichiarato..
Al di là degli intenti dell'utente, AdWords ci dice anche il contesto di dispositivo.
Questo può avere un impatto drastico su come interagiscono con la tua pagina. Sapendo che gli utenti sono con il cellulare con un piccolo schermo può influenzare il modo in cui stabiliamo la nostra identità di brand, creiamo fiducia e trasmettiamo le caratteristiche e vantaggi della nostra offerta.
Si tratta di obiettivi non facili in quattro o cinque pollici di schermo, ma con più del 30% di tutto il traffico Google e il 50% di tutte le query locali provenienti da cellulare, è il momento di affrontare questo problema a testa alta.

Responsive Design vs.Landing Page dedicata

Per fornire una esperienza utente migliore (senza pinch-to-zoom, scrolling-all-over..), molti di marketers si sono rivolti a un tecnica chiamata responsive design.
Il Responsive design permette in sostanza di avere una pagina che ospita tutti i tipi di dispositivi e dimensioni dello schermo, dal cellulare al tablet, ai pc..
Mentre il responsive design è di gran moda nel web design in questi giorni, non è sempre la soluzione migliore secondo me.
Costruire pagine uniche di atterraggio per dispositivi mobili su misura per contenuti e tipo di conversione: questa è la soluzione più appropriata, anche detta mobile first design.
Se non la fai meglio diminuire il bidding per dispositivi mobili su AdWords o rischi davvero di perdere denaro.
Quindi devi:
• Riorganizzare i contenuti in elenchi puntati per un maggiore impatto;
• Ottimizzare il design above the fold per dispositivi mobili;
• Utilizzare le corrette dimensioni di immagini e testo per cellulari;
• Rendere il numero di telefono grande e facile da cliccare;

Il Punteggio Qualità nelle Landing Page

Ora che abbiamo organizzato le nostre campagne attraverso il contesto (intenzione utente + dispositivo), siamo in grado di affrontare l'altro fattore importante nella costruzione di pagine di Landing Page per il AdWords: il Punteggio Qualità.
Per la maggior parte degli inserzionisti, il punteggio di qualità è una componente di
AdWords avvolta nel mistero. Qui imparerai a capire come piccoli cambiamenti alle nostre landing page ci aiutano a massimizzare il QS delle campagne AdWords.

Una breve lezione di storia

Il punteggio di qualità non è sempre stato parte di AdWords.
Introdotto nel 2008, il punteggio di qualità è stato un colpo di genio, assicurando che gli utenti avrebbero visto solo risultati rilevanti per la loro ricerca sia tra i risultati a pagamento che in quelli organici.
Per gli inserzionisti, l'introduzione del punteggio di qualità ha reso più difficile, frustrante e costoso creare campagne in pay per click redditizie. Infatti, Invece di un'asta piatta per ogni parola chiave, ora ci si basa su un'offerta minima variabile che ha nel punteggio qualità il suo ago della bilancia.

5 cose che devi sapere sul punteggio qualità

1.Il punteggio di qualità viene calcolato ogni volta che una parola chiave corrisponde alla ricerca di un utente

È possibile aver visione del tuo punteggio qualità nella scheda "Analisi delle parole chiave" nel tuo account.
2.Un punteggio di qualità elevato significa che gli annunci, le parole chiave e la pagina di destinazione sono molto rilevanti per ciò che un utente sta cercando e anche rilevanti tra loro. Maggiore è la pertinenza tra annunci e pagine di destinazione, maggiore è il punteggio di qualità.
3.È possibile rivedere i fattori che influenzano il punteggio di qualità - click-through rate previsto, la pertinenza degli annunci, e esperienza landing page - selezionando la scheda Parole chiave e cliccando sul fumetto bianco accanto alla parola chiave.
4.Il punteggio qualità influenzerà la posizione dell'annuncio in Google così come i prezzi per parola chiave.
5.Il punteggio qualità viene valutato a seconda di dove l'annuncio viene visualizzato, il che significa che si ha un diverso punteggio di qualità sulla Rete di ricerca e sulla Rete Display, così come un punteggio leggermente diverso per i dispositivi mobili.Che cosa si intende per "qualità"?

Nonostante ci siano diversi fattori che influenzano i QS complessivi ( click-through rate e pertinenza annuncio), qui ci concentreremo su come si costruisce una Landing Page per massimizzare il QS AdWords.
Esistono 2 classificazioni di base:

1. Sopra la media o medio - Google trova le tue pagine adeguate e il punteggio di qualità non sarà influenzato negativamente.
2. Sotto la Media - Google crede che la pagina ha bisogno di miglioramenti e questo avrà un impatto negativo sul punteggio di qualità, sulla tua offerta minima e / o ridurre la tua posizione nei risultati a pagamento.

Google esige dalla tua pagina di destinazione tre cose principalmente, che sono facili da capire, ma che può essere difficile mettere in pratica.
1. Le pagine di destinazione devono essere pertinenti, utili e originali
2. Le pagine di destinazione devono avere elevata trasparenza ed affidabilità
3. Le pagine di destinazione dovrebbero essere veloci nel caricare, chiare e facili da usare
.


Le pagine di destinazione devono essere pertinenti, utili e originali
Questi valori sono facilmente determinati da Googlebot.
In sostanza, indicizza il titolo della pagina e i metadati oltre che i contenuti on-page per capire la pertinenza delle parole chiave utilizzate nella pagina con le query di ricerca dell'utente ed il tuo annuncio.
Quindi, se il termine di ricerca è scarpe Nike da corsa, questa frase o parte di questa frase o sinonimi di questa frase dovrebbero apparire in diversi punti della pagina di destinazione e nell'annuncio.
Google così capisce ciò su cui una pagina si basa attraverso informazioni quantificabili come gli URL, titoli di pagina, le intestazioni H1, H2... 


Le pagine di destinazione devono avere alta trasparenza e affidabilità
Questo tema è più difficile da valutare per Google in modo automatizzato, ma è molto importante.
Includere elementi che costruiscano fiducia è fondamentale. Questo può essere fatto includendo elementi di prova sociale sulle tue pagine di destinazione come ad esempio testimonianze dei clienti o loghi di accreditamento e link alle recensioni online.
Al livello più elementare, un link al tuo "Chi siamo" e l'informativa sulla privacy possono aumentare il tuo QS.
Non perdere di vista il fatto che il quality score è solo un mezzo per un fine, la conversione ad un minor costo.


Le pagine di destinazione dovrebbe essere veloci, chiare e facili da usare
I due fattori che sono importanti qui sono tempo di caricamento e l'uso di pop-up. Un lento tempo di caricamento avrà un effetto diretto sul QS; più di quattro secondi causano mancata approvazione degli annunci.
Google generalmente vede i pop-up come un modo per confondere gli utenti e il QS sarà inferiore di conseguenza.

Bisogno di aiuto?

SEM SPECIALIST

Samuele Polenta

Mi occupo da 7 anni di promuovere siti web attraverso la creazione di landing pages e campagne pubblicitarie online. Sono Google Partner, Professionista Accreditato Bing Ads e Facebook Professional Advertiser. Nel corso degli anni, ho gestito ogni tipologia di campagne pubblicitarie, muovendo cifre superiori al milione di euro. Se desideri saperne di più, consulta questa pagina.

Bisogno di aiuto?

Chiedi informazioni ad un esperto

invia