Ottimizzare una Campagna AdWords

ottimizzare una campagna adwords

Ottimizzare una Campagna AdWords: premessa.

Se sei entrato da poco nel mondo del pay per click e magari intento a far fruttare la tua campagna AdWords che al momento ti offre molte spese e scarsi ritorni, questo è l'articolo giusto per te, in cui imparerai come ottimizzare una campagna AdWords in pochi minuti e poche mosse. Alcuni ottimizzazioni infatti possono essere eseguite anche da "personale non autorizzato" per così dire, perchè non si tratta altro che di gestioni regolari dell'account tramite le quali è possibile vedere grossi miglioramenti a breve termine

Monitorare AdWords in 5 mosse.

  1. Modificare le offerte delle parole chiave in corso
    Prima di tutto bisogna capire l'obiettivo del tuo sito. E 'per la generazione di lead? E 'un sito di e-commerce che vende un prodotto o servizio? Una volta capito questo, è necessario impostare obiettivi in Google Analytics, e collegare il tuo account Google Analytics con Google Adwords. Ora, quando un visitatore atterra su una pagina o fa clic su un collegamento che hai impostato come un obiettivo, Google Adwords mostrerà che una determinata parola chiave e annuncio hanno convertito. Non ci vorrà molto per iniziare a vedere una tendenza. Aumentare l'offerta di parole chiave con una buona prestazione e tassi di conversione redditizi, in modo da poter cercare essere nelle prime 2 posizioni ogni volta che qualcuno cerca quella parola chiave. abbassare o mettere in pausa le parole chiave che generano spesa e scarso o nessun ROI.
  2. Modificare le offerte sui dispositivi
    Dopo aver trovato le parole chiave che stanno convertendo, è importante scoprire quale dispositivo sta convertendo di più. In Impostazioni> Dispositivi report è possibile visualizzare tutte le metriche importanti come CTR, CPC, il costo, la posizione e le conversioni medie, il tutto diviso in categorie per desktop, mobile e tablet. C'è un'altra colonna di aggiustamento delle offerte che vi permetterà di aumentare o diminuire l'offerta per dispositivo sino ad azzerarla per i dispositivi mobili.
  3. Aggiungere le inverse in base alle ricerche
    Quando hai impostato la tua campagna, probabilmente hai aggiunto alcune parole chiave negative che sapevi non sarebbero state utili per mostrare i tuoi annunci.
    Tuttavia, è possibile rendersi conto che ci sono decine di altri termini di ricerca che attivano gli annunci, ma non convertono C'è un rapporto estremamente utile nella scheda Parole chiave. Fai clic su "Dettagli> Termini di ricerca> All" per trovare le ricerche esatte che hanno mostrato i suoi annunci.
    Ordinale per i costo e troverai le parole chiave che ti fanno spendere ma non producono risultati.
  4. Ottimizzare testo dell'annuncio
    In poco tempo si inizierà a vedere un'altra tendenza: alcuni annunci convertono altri no, molto semplicemente. Modifica il titolo, il testo dell'annuncio, URL di visualizzazione, o una combinazione di tutti e 3 o se la tendenza è consolidata metti in pausa gli annunci che non producono risultati.
  5. Migliorare pagine di destinazione
    Ci sono alcune aspetti della pubblicità on-line che non puoi cambiare, come il numero di caratteri che è possibile utilizzare in un annuncio di testo, ma ci sono alcuni aspetti di cui hai il controllo al 100%, ad esempio, la Landing Page. In parole povere: la pagina di destinazione può creare o distruggere la vostra campagna, migliora e ottimizza costantemente i contenuti

Bisogno di aiuto?

SEM SPECIALIST

Samuele Polenta

Mi occupo da 7 anni di promuovere siti web attraverso la creazione di landing pages e campagne pubblicitarie online. Sono Google Partner, Professionista Accreditato Bing Ads e Facebook Professional Advertiser. Nel corso degli anni, ho gestito ogni tipologia di campagne pubblicitarie, muovendo cifre superiori al milione di euro. Se desideri saperne di più, consulta questa pagina.

Bisogno di aiuto?

Chiedi informazioni ad un esperto

invia