Samuele Polenta

Samuele Polenta

4 Strategie AdWords Avanzate

strategie adwords

Google AdWords diventa sempre più competitivo e non per tutti oggi è semplice far fruttare davvero una campagna. Meglio conoscere bene ed in anticipo alcuni "interruttori" che stanno alla base del funzionamento di Google AdWords, che faranno la differenza tra una campagna vantaggiosa ed una delle tante.
Vediamole una ad una..

  1.   Annunci AdWords dinamici
    Il Remarketing standard mostra annunci senza sapere quale prodotto nello specifico un visitatore ha visto sul tuo sito.
    Ma Google ha recentemente lanciato la possibilità di fare il remarketing specifico sul prodotto. Per chi possiede un e-commerce, è un'ottima soluzione di conversione.
    E' possibile determinare quali prodotti la gente guarda sul tuo sito e mostrare a quel pubblico annunci in remarketing di quei prodotti.
    In altre parole, è possibile dare alla gente esattamente ciò che vuole!
    La vera funzione che sta alla base della nascita e del perdurare di Google AdWords.
  2. Personalizzare gli annunci con aggiornamenti in tempo reale
    Chiunque sa che l'urgenza è una componente importante del CTR di un annuncio. Ma chi ha il tempo di creare costantemente promozioni, aggiornare codici promozionali e modificare di conseguenza il testo dell'annuncio? Io no.
    Ecco perché Google ha introdotto un pratico set di script.
    Ad esempio, è ora possibile comunicare a Google, "La mia vendita inizia oggi e termina in 14 giorni, in modo da aggiornare l'annuncio di conseguenza ogni volta che esce." È anche possibile utilizzare questa strategia attraverso l'orario: "il corso inizia tra due ore - Non dimenticare di richiedere il tuo posto ".
    Ma questa è solo la punta dell'iceberg.
    Ci sono molti altri elementi dinamici nel annuncio che è possibile controllare come il nome del prodotto, i dettagli, il prezzo...
  3. Non lasciare che i concorrenti brucino il tuo budget pubblicitario
    I tuoi concorrenti cliccano i tuoi annunci - te lo garantisco. E' possibile evitare di pagare per questi clic.
    Utilizzare esclusioni IP.
    In primo luogo, è necessario determinare gli indirizzi IP dei tuoi concorrenti. Potrebbe essere necessario provare qualche tattica non convenzionale come reperire online (ci sono siti appositi che offrono questo servizio ad un prezzo davvero irrisorio) gli indirizzi IP delle società concorrenti che costantemente cliccano sui tuoi ads. Osservando il ripetersi di clicks non convertiti, è possibile individuare quei clicks che AdWords non esclude da solo.
    Una volta che avete gli indirizzi IP, basta scorrere verso il basso su impostazioni campagna, "esclusione Indirizzi IP" ed incollarli.
    Ora sono bloccati per sempre.
  4. Pianificazione Annunci basata sulle conversioni.
    Non c'è niente di più frustrante che pagare per annunci che non convertiranno mai. Così capita di vedere colleghi che fanno correre annunci di sola chiamata alle 3 di notte, quando nessuno può essere lì a rispondere.
    Per massimizzare il rendimento della spesa pubblicitaria, alcune aziende utilizzano la pianificazione degli annunci religiosamente. Una strategia di pianificazione degli annunci PPC corretta ha guidato un miglioramento del 69% del costo per acquisizione in una mia campagna 5 mesi fa.
    E' utile infatti creare una doppia pianificazione: una basata sull'orario di ufficio e l'altra basata sullo stesso orario ma spezzettato di ora in ora. Saprai cosa e quando converte e di conseguenza sarai in grado di ottimizzare la campagna anche per orari convenienti.

Bisogno di aiuto?

SEM SPECIALIST

Samuele Polenta

Mi occupo da 7 anni di promuovere siti web attraverso la creazione di landing pages e campagne pubblicitarie online. Sono Google Partner, Professionista Accreditato Bing Ads e Facebook Professional Advertiser. Nel corso degli anni, ho gestito ogni tipologia di campagne pubblicitarie, muovendo cifre superiori al milione di euro. Se desideri saperne di più, consulta questa pagina.

Bisogno di aiuto?

Chiedi informazioni ad un esperto

invia